Tutorial: Come addobbare l’albero di Natale

Decorating christmas tree

Uno dei momenti più belli di questo periodo è il momento degli addobbi. La fantasia si scatena e l’atmosfera natalizia prende forma sotto i nostri occhi!

Uno tra i rituali più belli di questo periodo è quello di preparare l’Albero di Natale. L’atmosfera festosa che unisce la famiglia si accende nel preparare tutti insieme questo bellissimo “arredo temporaneo”.

Ma come si prepara l’Albero di Natale? Esiste un manuale? un modo giusto per farlo?

Ovviamente non esiste un “modo giusto”, ma esistono dei trucchi affidabili per renderlo ancora più speciale e sicuramente più semplice da montare.

Il montaggio

Albero di Natale vero

Il problema non si pone se si decide di optare per un albero vero, in quel caso non dimenticate di utilizzare un “tappeto” da mettere ai piedi dell’albero per raccogliere tutti gli aghi che eventualmente perderà.Albero di Natale

Albero di Natale artificiale

Per quel che riguarda l’Albero di Natale artificiale, questo si troverà, per ovvie ragioni, smontato  all’interno di una confezione. Generalmente questi alberi hanno la parte superiore con i rami non smontabili, e il tronco inferiore vuoto, a cui vanno attaccati i rami.

Questo può essere un lavoro più o meno lungo, in base alla dimensione dell’albero.

Il modo migliore per installare i rami sull’albero di natale è quello di aprirne prima i rametti singolarmente e poi attaccare il ramo ben aperto sull’albero. Una buona idea è quella di cominciare dai rami più bassi e finire con quelli più alti, in modo da avere una visuale chiara degli attacchi nel tronco.

Albero di plastica

Installare le luci

Una volta montato l’albero, la seconda operazione da fare è: montare le luci! Anche qui, i tempi variano in base alle dimensioni dell’albero di natale, ma se questa operazione viene fatta con calma e criterio, allora il risultato sarà davvero eccezionale.

Esistono diversi tipi di luci. Il mio consiglio è quello di utilizzare luci led, sia per la durata e la resistenza negli anni che per i consumi di energia praticamente irrisori.

Tra i vari modelli comunque c’è solo l’imbarazzo della scelta: si può optare per luci con decorazioni o decidere di utilizzare luci semplici, colorate, intermittenti, musicali o anche creare delle combinazioni! Non esiste una regola, solo il gusto personale! 😉

La cosa fondamentale, comunque, è avvolgerle attorno all’albero partendo dall’alto verso il basso facendole girare attorno all’albero. L’ideale è fare questa operazione con le luci accese, in modo da vedere esattamente e in corso d’opera il risultato.

Ovviamente si possono mettere più set di luci per ogni albero. Nel caso in cui si voglia l’albero davvero ben illuminato la regola è: prima dall’alto verso il basso lungo tutto il tronco, e poi dall’interno verso l’esterno lungo i rami. Questo assicurerà un effetto “Wow!” al vostro Albero di Natale!Salotto di Natale

Gli addobbi

Eccoci finalmente arrivati alla parte più interessante e personalizzabile di questo tutorial: gli addobbi!

Una delle prime decisioni da prendere, a questo punto, è la scelta dello stile.

Si può decidere di utilizzare addobbi monocolore nei colori tradizionali del Natale, o osare con colori più particolari, come nero, fuxia, rosa shocking o qualunque altro colore vi venga in mente.

Oppure si può decidere di addobbare l’albero di Natale con i nostri addobbi preferiti e più cari, senza badare al colore predominante, ma lasciando libero sfogo alla fantasia e ai sentimentalismi.

Questa è una decisione che spetta a voi e solo a voi. 🙂

Una tra le poche regole importanti di questa fase è che l’albero deve essere addobbato in tutte le sue parti, a prescindere dalla visuale.

Spesso si tende ad addobbare solamente la parte visibile, ma questo rende l’albero visivamente più spoglio, quindi datevi da fare e addobbate il vostro albero di Natale in tutte le sue parti! Non ve ne pentirete!

La seconda ed ultima regola da rispettare è la prospettiva.

Per rendere l’albero di Natale bilanciato bisogna posizionare gli addobbi più ingombranti nei rami più bassi, in modo che abbiano più spazio e possano godere di ampio respiro tra le fronde più grandi. Gli addobbi più piccoli invece vanno posizionati in alto, dove anche i rami sono più corti e meno voluminosi!

Albero di NataleOvviamente se avete decorazioni preziose o particolarmente delicate abbiate cura di metterle intorno alla metà dell’albero di Natale, o comunque verso l’alto, dove saranno più protette.

E infine…

E infine non vi resta che posizionare i regali sotto l’albero, come da tradizione, e godervi il calore che questo bellissimo addobbo, a volte un po’ ingombrante, sa regalare in ogni casa.

 

 

Precedente Mercatini di Natale 2018 Successivo Babbo Natale e Coca-Cola: leggenda o verità?

Lascia un commento